Letture della domenica

Lezioni di pace. Solennità della Natività del Signore (A)

Joseph Evans commenta le letture della Solennità della Natività del Signore e Luis Herrera tiene una breve omelia in video.

Giuseppe Evans-22 dicembre 2022-Tempo di lettura: 2 minuti

La notte in cui nacque Nostro Signore Gesù, una grande moltitudine di angeli apparve ai pastori, "che lodavano Dio dicendo: "Gloria a Dio in cielo e pace in terra agli uomini di buona volontà"" (1).oppure, in un'altra traduzione, "in cui si diletta".. La parola tradotta come "favore" o "piacere" è "eudokias". Dio si è compiaciuto di nascondere queste cose ai sapienti e agli intelligenti e di rivelarle ai semplici bambini (Mt 11,26; Lc 10,21), proprio come i buoni genitori si compiacciono della gioia dei loro figli nel ricevere i regali di Natale. La stessa idea compare nel Battesimo e nella Trasfigurazione di Cristo: "Questo è il mio Figlio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto".. Dio si compiace di suo Figlio e dei bambini in generale, o di coloro che diventano bambini. Egli dà pace a coloro in cui si compiace, perché sono diventati figli. Si compiace di coloro che hanno imparato a essere piccoli, a fidarsi di lui e a non dipendere da se stessi. A loro dà la pace. Dobbiamo imparare dalla nascita di nostro Signore, il bambino pacifico nella mangiatoia, a essere più in pace. "Ma io fermo e modero i miei desideri, come un bambino in braccio a sua madre; come un bambino sazio così è la mia anima dentro di me". (Sal 131, 2). Chiediamo la pace dei bambini. 

"Essere bambini -San Josemaría insegnava "Non avrete dispiaceri: i bambini dimenticano in fretta i loro problemi per tornare ai loro giochi ordinari. -Perciò, con l'abbandono, non dovrete preoccuparvi, perché riposerete nel Padre". (Il Cammino, 864).

Cristo è il "principe della pace. È così che Isaia ha descritto il Messia (Is 9, 6). Leggiamo questo testo alla messa di mezzanotte. Gli angeli, come possiamo vedere, hanno celebrato la sua nascita come colui che porta la pace. Zaccaria terminò il suo inno Benedictus annunciando che il Signore, quando verrà, cioè Gesù, lo farà "per guidare i nostri passi sul sentiero della pace". (Lc 1, 79). 

Eppure, a pochi giorni dalla nascita di Cristo, il diavolo lo ha attaccato, ha attaccato la pace che ha portato attraverso i tentativi di Erode di ucciderlo. Erode fece questo perché non aveva pace nell'anima, perché il suo cuore era attanagliato dalla paura.

Ma Gesù nella mangiatoia insegna lezioni di pace. Non attrae con la forza, ma con l'amore. Gesù nella mangiatoia è un "sedia".come diceva San Josemaría. Abbiamo molte lezioni da imparare da lui. Impariamo a vincere per attrazione e non per imposizione. Impariamo l'umiltà di essere deboli, come lo era nostro Signore quando era bambino e aveva bisogno di essere salvato da altri, da Maria e Giuseppe. Dall'inizio alla fine è stato il Salvatore che non poteva salvare se stesso. "Ha salvato altri, ma non può salvare se stesso".i sacerdoti e gli scribi si burlavano. 

"Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio". (Mt 5, 9). Possiamo spesso guardare a Gesù Bambino in questi giorni per scoprire e approfondire la nostra pace, per diventare figli di Dio in lui.

Omelia sulle letture della solennità della Natività del Signore

Il sacerdote Luis Herrera Campo offre il suo nanomiliauna breve riflessione di un minuto per queste letture.

In collaborazione con
Volete notizie indipendenti, veritiere e pertinenti?

Caro lettore, Omnes riferisce con rigore e profondità sull'attualità religiosa. Facciamo un lavoro di inchiesta che permette al lettore di acquisire criteri sugli eventi e le storie che accadono in ambito cattolico e nella Chiesa. Abbiamo firme stellari e corrispondenti a Roma che ci aiutano a far emergere l'informazione di fondo dal rumore mediatico, con distanza ideologica e indipendenza.

Abbiamo bisogno di voi per affrontare le nuove sfide di un panorama mediatico in evoluzione e di una realtà che richiede riflessione, abbiamo bisogno del vostro sostegno.

In collaborazione con
Per saperne di più su Omnes
Newsletter La Brújula Lasciateci la vostra e-mail e riceverete ogni settimana le ultime notizie curate con un punto di vista cattolico.