Risorse

Cosa succede nelle prime otto settimane di vita?

Tre medici e ostetrici dell'Università di Navarra spiegano, in un breve video, lo sviluppo della vita umana nelle sue prime fasi.

Maria José Atienza-14 novembre 2022-Tempo di lettura: < 1 minuti
ultrasuoni

I professori Mar Cuadrado, Begoña Olartecoechea, un'ostetrica, ed Elisa Mengual, dell'Istituto per la formazione professionale. Università di Navarra Un video che, in modo grafico e supportato dalla medicina e dalla biologia, mostra l'unicità di ogni vita dal momento del concepimento.

Un processo in cui il salto di qualità "è la fecondazione", sottolineano. Da lì, nelle prime otto settimane di vita, il bambino si forma nel grembo della madre. Sono i mesi essenziali, in cui, fin dall'inizio, sono già presenti tutte le informazioni "sul suo sesso, sul colore dei suoi capelli, dei suoi occhi... etc.".

Tra i momenti che passano in rassegna in questo video, i medici e le ostetriche sottolineano, ad esempio, il battito cardiaco del bambino, che inizia intorno al 22° giorno di gestazione, e "alla quarta settimana il tubo neurale si è già formato e gli arti hanno iniziato a svilupparsi; due settimane dopo, a sei settimane di vita, si possono già iniziare a vedere le manine del bambino".

A due mesi si formano tutti gli organi dell'essere umano; da quel momento inizia un processo di aumento di peso e di maturazione.

Il video dimostra l'inviolabilità e l'unicità di ogni vita fin dal primo momento della sua esistenza.

Per saperne di più
In collaborazione con
Volete notizie indipendenti, veritiere e pertinenti?

Caro lettore, Omnes riferisce con rigore e profondità sull'attualità religiosa. Facciamo un lavoro di inchiesta che permette al lettore di acquisire criteri sugli eventi e le storie che accadono in ambito cattolico e nella Chiesa. Abbiamo firme stellari e corrispondenti a Roma che ci aiutano a far emergere l'informazione di fondo dal rumore mediatico, con distanza ideologica e indipendenza.

Abbiamo bisogno di voi per affrontare le nuove sfide di un panorama mediatico in evoluzione e di una realtà che richiede riflessione, abbiamo bisogno del vostro sostegno.

In collaborazione con
Newsletter La Brújula Lasciateci la vostra e-mail e riceverete ogni settimana le ultime notizie curate con un punto di vista cattolico.