Vaticano

Papa Francesco: "Vedete Dio nella desolazione".

Papa Francesco ha tenuto oggi la sua consueta udienza generale in cui ha continuato la sua catechesi sul discernimento.

Paloma López Campos-16 novembre 2022-Tempo di lettura: 2 minuti

Foto: Il Papa con un bambino durante l'udienza di oggi. Copyright: Media vaticani

Papa Francesco ha tenuto oggi la consueta udienza del mercoledì in cui ha proseguito la sua catechesi sul discernimento, con un'attenzione particolare alla desolazione.

Mentre si recava ai piedi della basilica, Papa Francesco ha benedetto alcuni bambini. All'inizio dell'udienza è stato letto un passo del Libro dei Salmi.

La desolazione nel cuore dell'uomo

Il Santo Padre ha sottolineato che è "importante leggere ciò che si muove dentro di noi" e avere una "sana capacità di stare in solitudine". Senza questo, corriamo il rischio di rimanere "alla superficie delle cose e di non entrare mai in contatto con il centro della nostra esistenza".

La desolazione, ha detto il Papa, provoca "una scossa dell'anima" che ci rende più umili, necessaria per il discernimento e la crescita spirituale.

La solitudine e la desolazione sono sentimenti che fanno parte di noi e il Papa invita i fedeli a comprenderli, evitando l'indifferenza asettica "non è vita, è come se fossimo in un laboratorio".

D'altra parte, il Pontefice ha sottolineato che Gesù era solo in alcuni momenti della sua vita, e avvicinarsi al Signore nella sua solitudine è un modo molto bello di connettersi con l'umanità di Cristo.

Vita spirituale

Nella sua catechesi, il Papa ha fatto alcune osservazioni sulla vita spirituale, dicendo che essa "non è una tecnica a nostra disposizione, un programma di benessere interiore". La vita spirituale è "la relazione con il Vivente".

Infine, i fedeli hanno ricevuto un messaggio di speranza dal successore di San Pietro: "Vedete Dio nella desolazione". Il Papa ha affermato che non possiamo avere paura della desolazione, lì dobbiamo cercare il cuore di Cristo e "la risposta arriva sempre", dobbiamo evitare la voce del tentatore che dice il contrario.

In collaborazione con
Volete notizie indipendenti, veritiere e pertinenti?

Caro lettore, Omnes riferisce con rigore e profondità sull'attualità religiosa. Facciamo un lavoro di inchiesta che permette al lettore di acquisire criteri sugli eventi e le storie che accadono in ambito cattolico e nella Chiesa. Abbiamo firme stellari e corrispondenti a Roma che ci aiutano a far emergere l'informazione di fondo dal rumore mediatico, con distanza ideologica e indipendenza.

Abbiamo bisogno di voi per affrontare le nuove sfide di un panorama mediatico in evoluzione e di una realtà che richiede riflessione, abbiamo bisogno del vostro sostegno.

In collaborazione con
Per saperne di più su Omnes
Newsletter La Brújula Lasciateci la vostra e-mail e riceverete ogni settimana le ultime notizie curate con un punto di vista cattolico.