Vaticano

Papa Francesco: "La consolazione ci rende audaci".

Papa Francesco ha tenuto oggi la consueta udienza generale del mercoledì ai piedi della Basilica di San Pietro. Oggi si è concentrato sul Salmo 62 e sulla consolazione.

Paloma López Campos-23 novembre 2022-Tempo di lettura: 2 minuti
Papa Francesco

Papa Francesco all'udienza generale di oggi (foto CNS/Vatican Media)

Una grande folla si è riunita oggi nella piazza del Vaticano per assistere all'udienza del Sommo Pontefice. Durante il viaggio in papamobile il Santo Padre ha salutato i fedeli che attendevano le sue parole.

Il Papa ha parlato della discernimento di ciò che accade all'interno dell'anima, concentrandosi sulla consolazione, "un'esperienza interiore profonda che permette di vedere la presenza di Dio in tutte le cose", rafforzando la fede, la speranza e la capacità di fare il bene. 

Francesco ha sottolineato che "la consolazione è un movimento intimo che tocca la profondità di noi stessi", ma è delicata e gentile perché Dio è sempre rispettoso della nostra libertà.

Il Pontefice ha sottolineato che una caratteristica comune si trova in tutti i santi, che hanno fatto grandi cose perché "sono stati conquistati dalla dolcezza pacificatrice dell'amore di Dio". 

Il Papa afferma che "essere consolati è essere in pace con Dio", ma che la consolazione non è sedersi e godere, ma "ci mette in cammino per fare cose buone". Nei momenti di consolazione sentiamo la forza di Dio e questo "ci rende audaci".

Tuttavia, il Papa avverte che questo stato spirituale "non è controllabile, non è programmabile a nostro piacimento, è un dono dello Spirito Santo".

Il Santo Padre avverte anche che esistono false consolazioni, entusiastiche, sconsiderate e ostentate, che "invitano a ripiegarsi su se stessi".

Francesco si è congedato incoraggiando tutti noi a sentirci amati da Dio, a osare e a non arrenderci, ma anche a non ridurre Dio a un oggetto "a nostro uso e consumo, perdendo il dono più bello che è Lui stesso".

Al termine dell'udienza, anziani, bambini e sofferenti hanno ricevuto la benedizione del Santo Padre.

In collaborazione con
Volete notizie indipendenti, veritiere e pertinenti?

Caro lettore, Omnes riferisce con rigore e profondità sull'attualità religiosa. Facciamo un lavoro di inchiesta che permette al lettore di acquisire criteri sugli eventi e le storie che accadono in ambito cattolico e nella Chiesa. Abbiamo firme stellari e corrispondenti a Roma che ci aiutano a far emergere l'informazione di fondo dal rumore mediatico, con distanza ideologica e indipendenza.

Abbiamo bisogno di voi per affrontare le nuove sfide di un panorama mediatico in evoluzione e di una realtà che richiede riflessione, abbiamo bisogno del vostro sostegno.

In collaborazione con
Per saperne di più su Omnes
Newsletter La Brújula Lasciateci la vostra e-mail e riceverete ogni settimana le ultime notizie curate con un punto di vista cattolico.