Esperienze

Mons. Juan del Río: "I militari hanno una religiosità naturale innata".

Omnes-17 giugno 2016-Tempo di lettura: 2 minuti

Il Servizio di Assistenza Religiosa alle Forze Armate Spagnole (SARFAS) ha celebrato il suo 25° anniversario. Il 18 aprile, inoltre, il Seminario Militare ha celebrato il suo quinto anniversario. L'arcivescovo militare, monsignor Juan del Río, spiega il compito specifico del suo arcivescovado di garantire l'assistenza religiosa ai soldati, ai poliziotti e alle loro famiglie.

Henry Carlier

Nel contesto del 25° anniversario della SARFAS e del Seminario Militare, il 16 aprile si è svolto un emozionante incontro presso l'Arcivescovado Militare, a cui hanno partecipato i rettori, i formatori e i sacerdoti che sono passati per il Seminario Militare durante i suoi venticinque anni di esistenza. L'incontro ha reso omaggio al cardinale José Manuel Estepa Llaurens, che ha fondato il seminario militare ed è stato anche uno degli estensori della Costituzione Apostolica dell'Arcivescovado dell'Arcidiocesi di Cordoba. Spirituali militum curae.

Questa Costituzione, che regola la cura spirituale dei militari attraverso gli Ordinariati militari, è stata firmata da San Giovanni Paolo II il 21 aprile 1986.

Il 17 aprile, in coincidenza con la Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni, il vescovo del Río ha presieduto l'ordinazione di un nuovo sacerdote militare.

Abbiamo parlato con il capo di questa circoscrizione ecclesiastica, l'arcivescovo Juan del Río, di SARFAS, del seminario militare e del peculiare lavoro pastorale svolto dall'arcivescovado militare. Ci riceve nel suo ufficio in Calle del Nunzio, dove c'è una grande immagine della Macarena che indica il passato sivigliano dell'arcivescovo, confermato dal suo chiaro accento andaluso.

Che cos'è esattamente il SARFAS?
Si tratta del Servizio di Assistenza Religiosa alle Forze Armate. È stato istituito con il Regio Decreto 1145 del 7 settembre 1990 e attua l'accordo tra la Santa Sede e lo Stato spagnolo sull'assistenza religiosa alle Forze Armate del 3 gennaio 1979.

L'arcivescovado militare fornisce la parte di questo servizio che assiste religiosamente e spiritualmente i membri cattolici delle Forze Armate e della Polizia.

Quali sono le novità della SARFAS rispetto alla configurazione del precedente corpo ecclesiastico dell'esercito?
-SARFAS è il frutto di un passo importante compiuto nel 1990, quando gli ex cappellani del corpo ecclesiastico, allora militare, passarono a una nuova configurazione. Il testo pone maggiormente l'accento sugli aspetti pastorali del cappellano militare e sulla presenza della Chiesa cattolica nelle Forze armate.

In collaborazione con
Volete notizie indipendenti, veritiere e pertinenti?

Caro lettore, Omnes riferisce con rigore e profondità sull'attualità religiosa. Facciamo un lavoro di inchiesta che permette al lettore di acquisire criteri sugli eventi e le storie che accadono in ambito cattolico e nella Chiesa. Abbiamo firme stellari e corrispondenti a Roma che ci aiutano a far emergere l'informazione di fondo dal rumore mediatico, con distanza ideologica e indipendenza.

Abbiamo bisogno di voi per affrontare le nuove sfide di un panorama mediatico in evoluzione e di una realtà che richiede riflessione, abbiamo bisogno del vostro sostegno.

In collaborazione con
Per saperne di più su Omnes
Newsletter La Brújula Lasciateci la vostra e-mail e riceverete ogni settimana le ultime notizie curate con un punto di vista cattolico.