Iniziative

Strade d'Europa: Svezia. La via scandinava

Il cristianesimo si affermò in Svezia ben oltre il secondo millennio. Il santo re Erik morì nel 1160, lasciando dietro di sé un Paese cristiano. Evidentemente la tradizione dei pellegrinaggi ai luoghi sacri è arrivata anche qui: Terra Santa, Roma e anche Santiago.

Andres Bernar-23 agosto 2021-Tempo di lettura: 2 minuti
Sankt_Jacobs_kyrka

Foto: Chiesa di San Giacomo a Stoccolma

Nei Paesi nordici esisteva anche una tradizione di pellegrinaggi a Nidaros (l'odierna Trondheim, nella Norvegia nord-occidentale). La tradizione medievale dei pellegrinaggi fu ben accolta nei Paesi nordici, anche per il suo carattere avventuroso.

Santa Brigida, la santa nazionale svedese e patrona d'Europa, diede loro una spinta quando lei stessa e suo marito si recarono in pellegrinaggio a Santiago de Compostela nel 1343. Hanno fatto tutto il percorso a piedi per diversi mesi. Oggi la distanza è di 3200 km con il percorso più breve. Non sappiamo esattamente quanto sia stato lungo il viaggio del santo, ma è possibile che sia stato ancora più lungo. Sulla via del ritorno - ad Arras, in Francia - il marito Ulf si ammalò. San Dionigi apparve alla santa e le disse che suo marito non sarebbe morto in quell'occasione. Lo fece poco dopo il suo ritorno in Svezia e questo segnò l'inizio dell'attività di Santa Brigida come fondatrice del nuovo ordine.

Il pellegrinaggio del santo suscitò il fervore popolare e gradualmente i pellegrinaggi a Roma e a Santiago divennero sempre più frequenti. A Stoccolma, la Chiesa di San Giacomo (St Jakobs Kyrka) fu costruita all'inizio del XIV secolo nell'attuale parco di Kugsträdgården, a nord della città vecchia. Questa semplice chiesa in legno fu sostituita da una più grande, a tre navate, in mattoni, nel 1430. Da qui i pellegrini partivano per il loro lungo viaggio con la benedizione e la protezione del santo.

Il protestantesimo ha letteralmente cancellato il cattolicesimo e le sue usanze, compresi i pellegrinaggi, durante i secoli XVI e XVII. A partire dal XVIII secolo si intravede una nuova apertura, che però non sarà completa fino alla fine del secolo scorso.

Il Cammino di Santiago è stato ripreso ufficialmente nel 1999, quando a Stoccolma è stata istituita l'Associazione di Santiago sotto gli auspici del vescovo diocesano; il suo presidente è il diacono permanente Manuel Pizarro. L'idea iniziale era quella di far riscoprire la spiritualità del pellegrinaggio ai cattolici scandinavi, incoraggiando i pellegrinaggi nei luoghi classici della cristianità: Terra Santa, Roma, Santiago, ma anche Lourdes e Fatima. Nel 1999 è stato organizzato un pellegrinaggio a Santiago de Compostela, il "primo pellegrinaggio scandinavo" dalla Riforma protestante. Questo è stato riconosciuto dall'arcivescovo di Santiago quando i pellegrini sono arrivati a destinazione e sono stati ricevuti dal prelato, come racconta Manuel. Qualche anno dopo, lo stesso vescovo di Stoccolma li accompagnò in un altro pellegrinaggio. Fin dall'inizio, molti svedesi protestanti si unirono a questi pellegrinaggi, vedendo in essi una meravigliosa opportunità di scoprire qualcosa di diverso da ciò che la loro chiesa diceva loro. Erano alla ricerca del loro percorso personale e della loro vocazione. Nei vent'anni di questa iniziativa, sempre più luterani si sono interessati. Il fatto di essere un'associazione permette anche di sovvenzionare il pellegrinaggio per le persone che hanno difficoltà a pagare un lungo viaggio.

L'autoreAndres Bernar

In collaborazione con
Volete notizie indipendenti, veritiere e pertinenti?

Caro lettore, Omnes riferisce con rigore e profondità sull'attualità religiosa. Facciamo un lavoro di inchiesta che permette al lettore di acquisire criteri sugli eventi e le storie che accadono in ambito cattolico e nella Chiesa. Abbiamo firme stellari e corrispondenti a Roma che ci aiutano a far emergere l'informazione di fondo dal rumore mediatico, con distanza ideologica e indipendenza.

Abbiamo bisogno di voi per affrontare le nuove sfide di un panorama mediatico in evoluzione e di una realtà che richiede riflessione, abbiamo bisogno del vostro sostegno.

In collaborazione con
Per saperne di più su Omnes
Newsletter La Brújula Lasciateci la vostra e-mail e riceverete ogni settimana le ultime notizie curate con un punto di vista cattolico.