Iniziative

Strade d'Europa: Germania. Le strade germaniche

Negli ultimi anni, la Germania ha ritrovato interesse per i pellegrinaggi, in particolare per il Cammino di Santiago, molto popolare anche tra i protestanti.

José M. García Pelegrín-23 agosto 2021-Tempo di lettura: 2 minuti
Rothenburg ob der Tauber

Il primo pellegrinaggio conosciuto a Santiago de Compostela dal territorio tedesco risale alla seconda metà dell'XI secolo: secondo una fonte documentaria, il conte Eberhard VI di Nellenburg - a nord del lago di Costanza - si recò in pellegrinaggio a Santiago con la moglie Ita nel 1070, dopo il suo secondo pellegrinaggio a Roma. Al ritorno da Santiago, Eberhard VI "il Beato" entrò nel monastero di Ognissanti, da lui stesso fondato, come fratello laico, mentre Ita si ritirò con un gruppo di pie donne a Sciaffusa.

Durante il Medioevo, i pellegrini dell'Europa centrale si dirigevano verso il confine franco-spagnolo lungo le vie commerciali e militari, in particolare la "Via Regia", le cui origini risalgono all'VIII e IX secolo e che attraversava tutto il Sacro Romano Impero Germanico. Con la Riforma protestante, i pellegrinaggi diminuirono, soprattutto nella Germania settentrionale.

Dopo la rivitalizzazione del Cammino di Santiago a partire dagli anni '80, anche in Germania cominciarono a essere segnalati diversi percorsi - attualmente se ne contano circa 30 in totale - con la particolarità che fu proprio un pastore protestante, Paul Geissendörfer, a segnalare nel 1992 un Cammino di Santiago da Norimberga a Rothenburg ob der Tauber, che sarebbe diventato il nucleo del "Cammino di Santiago della Franconia" (1995). Le ultime novità del 2005 sono state i "Cammini di Santiago nel Nord della Germania", con due rami, la Via Baltica e la Via Jutlandica, frutto di una collaborazione tra Germania e Danimarca.

Il racconto autobiografico Ich bin dann mal weg - Meine Reise auf dem Jakobsweg (Me ne vado: il mio viaggio lungo il Cammino di Santiago) del noto comico Hape (Hans-Peter) Kerkeling, pubblicato nel 2006, ha contribuito notevolmente alla diffusione del Cammino di Santiago in Germania; con una tiratura di oltre sette milioni di copie, è stato in cima alla più prestigiosa classifica tedesca dei bestseller del settimanale Der Spiegel per 103 settimane (dal 2006 al 2008); nel 2015 è stata realizzata anche una versione cinematografica. Kerkeling si propone di approfondire la ricerca del senso della vita, ma per farlo evita i "classici" pellegrini cristiani ("Finiranno il viaggio come l'hanno iniziato") e cerca quelli "rari ed esotici". Il successo di questo libro dimostra che la maggior parte dei tedeschi non cammina sul Camino motivata da un pellegrinaggio tradizionale. Tuttavia, ha contribuito a un aumento del 74% del numero di tedeschi che hanno percorso il Cammino nel 2007.

D'altra parte, l'immensa popolarità di cui gode il Cammino, indipendentemente dalla confessione religiosa, si riflette nella sua diffusione proprio nelle regioni tradizionalmente protestanti; così, ad esempio, nel 2011 è stata fondata la Società di San Giacomo della Regione Brandeburgo-Oder, che si occupa - secondo il proprio sito web - degli "interessi dei pellegrini e delle pellegrine di Santiago a Berlino, nel Brandeburgo e nelle regioni limitrofe". E aggiunge: "La diversa composizione dei suoi membri riflette ciò che è stato l'occasione per la sua fondazione e gli obiettivi dell'associazione: l'interesse e il piacere di percorrere i cammini verso Santiago de Compostela". Come altre associazioni regionali, cercano in particolare di segnalare i percorsi, di installare pannelli informativi e di collegarli alla rete europea del Cammino "per contribuire alla cooperazione europea e alla comprensione internazionale".

In collaborazione con
Volete notizie indipendenti, veritiere e pertinenti?

Caro lettore, Omnes riferisce con rigore e profondità sull'attualità religiosa. Facciamo un lavoro di inchiesta che permette al lettore di acquisire criteri sugli eventi e le storie che accadono in ambito cattolico e nella Chiesa. Abbiamo firme stellari e corrispondenti a Roma che ci aiutano a far emergere l'informazione di fondo dal rumore mediatico, con distanza ideologica e indipendenza.

Abbiamo bisogno di voi per affrontare le nuove sfide di un panorama mediatico in evoluzione e di una realtà che richiede riflessione, abbiamo bisogno del vostro sostegno.

In collaborazione con
Per saperne di più su Omnes
Newsletter La Brújula Lasciateci la vostra e-mail e riceverete ogni settimana le ultime notizie curate con un punto di vista cattolico.