Mondo

Centenario della nascita di San Giovanni Paolo II. Tracce della sua eredità

100 anni fa nasceva Karol Wojtyła, San Giovanni Paolo II. In occasione di questo anniversario, riflettiamo sul riconoscimento di un pastore, di un insegnamento e di una visione che hanno ispirato tante istituzioni, monumenti, spazi pubblici e manifestazioni artistiche in tutto il mondo. Dottrina, erudizione, cultura, santità unite alla sua ricchissima vita di pietà.

Alejandro Vázquez-Dodero-31 marzo 2020-Tempo di lettura: 10 minuti
Statua di San Giovanni Paolo II presso il Santuario del Beato Giovanni Paolo II a Washington.

Se volete trovare la fonte, 
bisogna risalire la corrente, controcorrente.
Spingetevi, cercate, non arrendetevi,
Sai che deve essere qui (...)

Due singoli versi della poesia Fontescritto dal "Viandante del Vangelo", Karol Wojtyła, poi San Giovanni Paolo II. Nacque 100 anni fa, il 18 maggio 1920, a Wadowice, un piccolo villaggio polacco nel sud della Polonia, a 50 chilometri da Cracovia. Una poesia che riflette una personalità risoluta, che avrebbe lasciato una vasta impronta culturale, di un uomo che era allo stesso tempo molto divino e molto umano, acclamato come uno dei leader più influenti del XX secolo. 

Forse è questa tenacia, la determinazione, il fascino di "Giovanni Paolo il Grande", come sarebbe stato chiamato anche dopo la sua morte, che ha lasciato in eredità un'influenza culturale globale in tutto il mondo.

Personalità

Quali altri tratti della sua personalità sono stati così attraenti per la cultura nei cento anni trascorsi dalla sua nascita?

Naturalmente, la gioia del "Papa pellegrino", che doveva affascinare tante istituzioni e persone. San Giovanni Paolo II integrava il carattere medicinale del buon umore di fronte a qualsiasi problema, ed era convinto che non valesse la pena di lasciarsi vincere dallo scoraggiamento di fronte ai disastri del mondo in cui viveva, compresi i tumulti interni della Chiesa che guidava, che doveva riconoscere, ma con la ferma intenzione di superarli.

Inoltre, la sua umiltà era impressionante, come dimostra il suo gesto di baciare la terra dei continenti che ha visitato nei suoi 104 viaggi fuori dall'Italia, che, per inciso, lo hanno portato a fare quasi 29 volte il giro della Terra - o tre volte la distanza tra la Terra e la Luna. Oppure il suo atteggiamento distaccato di fronte a tante nomine e menzioni, come quella della uomo dell'anno della rivista Tempo. Il suo portavoce afferma che, quando gli è stata portata una copia della rivista nella sala da pranzo, durante il pasto ha sfogliato la copertina e ha pronunciato un "mi dispiace". "Non voglio alimentare la mia vanità, non voglio che mi crediate troppo"..

Potremmo dilungarci a lungo sulla ricchezza della personalità di questo Papa viaggiatore, ma è sufficiente dire che ha lasciato una vasta eredità culturale, alcune delle quali sono state evidenziate di seguito.

Altre informazioni e analisi sulla persona e l'opera di San Giovanni Paolo II sono state raccolte in precedenti numeri della rivista e, soprattutto, nel ricco numero speciale in occasione della sua morte nel 2005.

Alcune istituzioni dedicate alla sua eredità

La grandezza di Giovanni Paolo il Grande rende impossibile riassumere le numerose iniziative culturali ispirate dalla sua persona, dal suo messaggio. In questo numero speciale abbiamo scelto di riferirci solo ad alcuni di essi che, nella celebrazione del centenario della sua nascita, possono far luce sull'impronta salda e ampia lasciata dal suo passaggio in questa vita.

Gli aspetti principali dell'impegno pastorale, degli sviluppi magisteriali o dei contributi filosofici e dell'impatto storico di questa grande figura possono essere ricordati altrove.

Centro Giovanni Paolo II "Non abbiate paura", Cracovia (Polonia). È un'istituzione dedicata allo studio della vita e delle opere del Papa polacco, fondata dalla nazione polacca in ringraziamento per il pontificato del Papa. Karol Wojtyła. Il nome è tratto dalle parole del Santo Padre pronunciato nell'anno 1978 durante la Messa di inaugurazione del pontificato: "Non abbiate paura, spalancate le porte a Cristo!.

Il suo obiettivo è quello di diffondere e sviluppare in modo creativo il patrimonio del POPOLO POLACCOÈ membro dell'Associazione internazionale per la promozione della spiritualità, della cultura e delle tradizioni legate alla sua persona, nonché della sua attività scientifica ed educativa e di aiuto ai bisognosi. La sua sede si trova accanto alla Santuario della Divina Misericordiasul terreno precedentemente di proprietà della Impianto chimico Solvayin Jugowicach.

Il complesso contiene la chiesa di San Giovanni Paolo IILa casa (che ospita un museo, una biblioteca, una cappella, un oratorio e un centro conferenze), il centro di ritiro spirituale, il centro di formazione dei volontari, la torre con la sua terrazza panoramica, il servizio alberghiero, l'anfiteatro aperto, la Via Crucis, il parco mobile, ecc. A titolo di curiosità, segnaliamo che in 2011 nella cappella inferiore del santuario di Giovanni Paolo II è stata collocata una reliquia del santo: un'ampolla di sangue, posta all'interno dell'altare. 

-Istituto Teologico Giovanni Paolo II per le Scienze del Matrimonio e della Famiglia, Madrid (Spagna). La genesi dell'istituzione è da ricercare nella Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per studi su matrimonio e famigliastabilito dalla costituzione apostolica Magnum Matrimonii SacramentumLa Fondazione è stata fondata il 7 ottobre 1982, per volontà di San Giovanni Paolo II. È stato sciolto dopo i recenti sinodi sulla famiglia e l'esortazione "La famiglia e la famiglia". Amoris laetitiaIl Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II per le Scienze del Matrimonio e della Famiglia con motu proprio del Sommo Pontefice Francesco l'8 settembre 2017, Summa familiae cura.

L'obiettivo è promuovere il rinnovamento dell'evangelizzazione della famiglia richiesto dai sinodi del 2014 e del 2015 sotto gli auspici di Papa Francesco, fornendo insegnamenti ecclesiastici di secondo e terzo ciclo sulla famiglia. In particolare, offre una laurea in Teologia del matrimonio e della famiglia, una laurea in Scienze del matrimonio e della famiglia e un diploma annuale in Scienze del matrimonio e della famiglia.

È legato all'omonima istituzione presso la Pontificia Università Lateranense di Roma.

-Fondazione Giovanni Paolo II, Città del Vaticano. Creato per promuovere iniziative educative, scientifiche, culturali, religiose e caritative legate al pontificato di San Giovanni Paolo II, è presieduto dall'arcivescovo di Cracovia. Le sue attività comprendono: programmi di borse di studio, come quelle per gli studenti delle repubbliche dell'ex Unione Sovietica e dell'Europa orientale che studiano all'Università Cattolica di Lublino e alla Pontificia Università Giovanni Paolo II di Cracovia; una Casa a Roma per l'accoglienza dei pellegrini e gli incontri; un Museo e un Centro di Documentazione e Ricerca sul Pontificato di Giovanni Paolo II, ospitati nella stessa Casa.

-Fondazione Giovanni Paolo II per la Gioventù, Roma (Italia). Istituzione costituita come persona giuridica pubblica il 29 giugno 1991 dal Presidente del Pontificio Consiglio per i Laici, con lo scopo di "cooperare nell'attuazione degli insegnamenti del Magistero della Chiesa cattolica riguardo alla priorità della pastorale giovanile, in particolare come si manifesta nelle Giornate Mondiali della Gioventù", e di promuovere l'evangelizzazione dei giovani e di sostenere la pastorale giovanile in tutto il mondo.

-Fondazione Giovanni Paolo II per lo Sport, Città del Vaticano. È una fondazione creata nel 2008 e ispirata al santo polacco, che ha affrontato il tema dello sport in circa 120 discorsi e messaggi. 

-Fondazione Giovanni Paolo II, Firenze (Italia). La Fondazione Giovanni Paolo II per il dialogo, la cooperazione e lo sviluppoè stata fondata nel 2007 e la sua azione generale ha prodotto grandi risultati soprattutto in Israele, in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza, in Libano e in Iraq, con interventi e progetti che hanno cercato di creare le condizioni per uno sviluppo globale e a lungo termine, in particolare in campo sociale, educativo e sanitario. 

Uno degli obiettivi costanti e prioritari della fondazione è stato quello di creare nuovi posti di lavoro, nella convinzione che solo la dignità del lavoro contribuisca a creare una vera giustizia sociale.

Il nome della fondazione è in simpatia con il papa polacco, morto un paio di anni prima della fondazione. San Giovanni Paolo II aveva una particolare sensibilità verso i cristiani d'Oriente. 

-Santuario Nazionale di San Giovanni Paolo II, Washington DC (USA). È un luogo di pellegrinaggio, che possiede una reliquia molto esclusiva: il sangue di San Giovanni Paolo II, disponibile per la venerazione.

Come sottolinea il sito web, attraverso la liturgia e la preghiera, l'arte, gli eventi culturali e le celebrazioni religiose, i pellegrini possono celebrare il profondo amore del santo polacco per Dio e per l'uomo. Una grande mostra permanente mette in evidenza gli eventi significativi della vita di San Giovanni Paolo II e la sua vasta influenza come padre spirituale e leader mondiale.

Fin dall'inizio, il santuario è stato concepito come una risposta all'appello del Papa pellegrino per una "nuova evangelizzazione", ripetuto dai Papi Benedetto XVI e Francesco. La Conferenza dei vescovi cattolici degli Stati Uniti ha elevato il santuario a santuario nazionale il 14 marzo 2014. 

Si tratta di un'importante iniziativa pastorale dei Cavalieri di Colombo, un'organizzazione fraterna laica con quasi due milioni di membri in tutto il mondo. Fedeli alla missione e all'eredità di San Giovanni Paolo II, nel 2011 i Cavalieri hanno istituito un santuario in suo onore nella capitale statunitense.

-Università Cattolica Giovanni Paolo II, Lublino (Polonia). Fondata nel 1918 dall'episcopato polacco e con sede a Lublino, è una delle più antiche università polacche (dopo Cracovia, Breslavia e Varsavia) ed è affidata al Sacro Cuore di Gesù. Chiuso durante l'occupazione nazista, ha riaperto i battenti nel 1944, per poi essere nuovamente limitato dal regime comunista polacco, che ne ha chiuso l'insegnamento e confiscato i beni. Tuttavia, durante il periodo del comunismo polacco, la KUL è stata il più importante think tank cattolico in Polonia e l'unica università indipendente dell'intero blocco sovietico.

Negli anni '70 e '80 si è aperta al mondo e ha stabilito contatti con altre università straniere, riaprendo diversi istituti che erano stati chiusi dal governo comunista.

Un evento notevole nella storia di questa università è stata l'elezione a Papa del cardinale Karol Wojtyła nel 1978 (dal 1954 era a capo della cattedra di Etica del Dipartimento di Filosofia Cristiana). Nel 1987 Papa Giovanni Paolo II ha visitato l'Università e in suo onore è stata installata una statua insieme a quella del cardinale Stefan Wyszyński. In seguito, alla cerimonia di apertura dell'anno accademico 2005-2006, in occasione della morte del suo ex professore Karol Wojtyła, l'Università Cattolica di Lublino ha adottato il nome di "Università Cattolica Giovanni Paolo II di Lublino".

A Cracovia si trova anche il Università Pontificia Giovanni Paolo II. Nel febbraio 2010, la Pontificia Accademia Teologica è stata rinominata Pontificia Accademia Teologica, in cui è stata istituita la tradizionale Facoltà di Teologia. Teologia Università Jagellonica.

-Istituto Karol Wojtyla - San Juan Pablo II, Madrid (Spagna). È un'associazione senza scopo di lucro, formata da laici e iscritta nel registro delle associazioni della Comunità autonoma di Madrid. L'Istituto è indipendente da ideologie o partiti politici. Un'altra caratteristica dell'Istituto è la natura multidisciplinare delle materie e la disponibilità a collaborare con chiunque, indipendentemente dalla sua ideologia o confessione religiosa.

Organizza attività di riflessione e dibattito su temi legati al magistero di San Giovanni Paolo II, come le questioni antropologiche, le questioni bioetiche, l'ecumenismo, il dialogo interreligioso, la dottrina sociale della Chiesa, le relazioni tra Chiesa e Stato, ecc. Tutte le attività dell'Istituto cercano di essere fedeli al Magistero di San Giovanni Paolo II.

-Centro Giovanni Paolo II, Pennsylvania (USA). Questa istituzione americana si rivolge a bambini e adulti con disabilità o bisogni educativi speciali e offre loro una varietà di programmi ispirati, secondo il suo sito web, alla santità della vita umana.

-Centro Giovanni Paolo II per la Nuova Evangelizzazione, Milwaukee (USA). È una comunità che si propone di avvicinare i suoi destinatari a Gesù Cristo attraverso la vita sacramentale della Chiesa, in modo che possano a loro volta fare discepoli nelle loro case e nei loro luoghi di lavoro.

Questo include programmi di formazione in teologia, matrimonio e vita familiare e dignità della persona umana.

-Centro Giovanni Paolo II per la Divina Misericordia, Ottawa (Canada). La missione di questo centro è quella di annunciare la misericordia di Dio ad ogni persona, aiutando le parrocchie a diventare più consapevoli di questo mistero di amore divino, sotto la protezione di Maria Santissima, Madre della Misericordia.

È stata fondata nel 2006 e si ispira al messaggio di misericordia che Nostro Signore ha comunicato alla suora polacca Faustina Kowalska, canonizzata da San Giovanni Paolo II. 

Santa Faustina, in uno dei suoi incontri con Gesù, gli chiese come diffondere il messaggio della misericordia divina al mondo intero. Nostro Signore le disse che questo messaggio sarebbe stato diffuso dalla Polonia; il Papa polacco contribuì a diffondere questo messaggio.

-Centro Giovanni Paolo II per le donne, New York (USA). Come sottolinea la presentazione di questa istituzione sul suo sito web, citando San Giovanni Paolo II, "Come va la famiglia, così va la nazione, così va il mondo in cui viviamo".Le parole pronunciate a Perth, in Australia, il 30 novembre 1986.

L'obiettivo è quello di prendersi cura di individui, coppie e famiglie, ai quali offre formazione su vari temi, soprattutto in relazione all'amore, alla dignità umana e alla fertilità della donna - in particolare ai metodi naturali di regolazione della fertilità.

-Centro Giovanni Paolo II per la Vita, Canterbury (Nuova Zelanda). Questo centro si propone di promuovere la cultura della vita, del matrimonio e della famiglia. Questo avviene attraverso la preghiera, l'educazione e il servizio. Offre un'assistenza speciale alle madri che hanno avuto gravidanze indesiderate e che potrebbero prendere in considerazione l'aborto.

Una delle sue iniziative è la creazione del "Libro della Vita", in memoria dei bambini non nati: chi ha perso un figlio per aborto spontaneo può notificarlo per la sua iscrizione e per una preghiera speciale durante la Messa settimanale offerta per la sua anima.

Alcuni monumenti e spazi pubblici

Per motivi di spazio in questa sezione ci limitiamo principalmente alla Spagna e ad alcune città del mondo, senza pretendere di citarle tutte.

Molte città hanno monumenti dedicati a San Giovanni Paolo II, tra cui Madrid, Oviedo, Siviglia, Città del Messico, Denver, Roma, San Cristobal de La Laguna, Sydney e Posadas.

In diverse località della Spagna ci sono parchi dedicati al Papa polacco. Tra le altre città, a Madrid, c'è un monolite commemorativo con le parole di San Giovanni Paolo II: "A braccia aperte vi tengo tutti nel mio cuore", dedicato ai madrileni in occasione della loro visita nel 2003. Altre città sono Alcalá de Henares, Boadilla del Monte, Las Palmas de Gran Canaria, Ciudad Real, Alicante e Jaén.

A Medellín (Colombia), è possibile trovare il Aeroporto Giovanni Paolo II, un parco acquatico con una moltitudine di offerte e strutture per i suoi visitatori. Nel 1995 l'aeroporto di Cracovia, il secondo aeroporto più trafficato del Paese, ha cambiato nome da Aeroporto di Cracovia-Balice a quello di Aeroporto internazionale Giovanni Paolo II Cracovia-Balicein onore del Papa polacco che trascorse molti anni della sua vita a Cracovia. Per ragioni commerciali, il nome ufficiale è stato abbreviato nel 2007 in Aeroporto di Cracovia Giovanni Paolo II.

Anche l'aeroporto dell'isola di Sao Miguel, nelle Azzorre (Portogallo), è attualmente chiamato Aeroporto Giovanni Paolo IIin onore del Papa pellegrino, che visitò le Azzorre negli anni '90.

-Penisola Giovanni Paolo II, Isola Livingston (Antartide). Si tratta di un penisola ricoperto di ghiaccio sulla costa nord dell'isola di Livongston, nelle Isole Shetland Meridionali, Antartideche confina con il Baia degli eroi est e il Baia di Barclay a ovest. Il nome è stato scelto in onore di Papa Giovanni Paolo II per il suo contributo alla pace nel mondo e alla comprensione tra i popoli.

-Ponte Giovanni Paolo II, Gran Concepción (Cile). Il Ponte Giovanni Paolo II, precedentemente conosciuto come Ponte Nuovo, è il più importante ponte strada più grande di Cile. È lunga 2.310 metri e attraversa trasversalmente il Fiume Bío-Bío all'altezza dei comuni di Concepción y San Pedro de la Paz

Cinema, teatro...

Al Papa polacco sono stati dedicati diversi film, in particolare Il bagno del Papa, Karol: il Papa, l'uomo, Un uomo che è diventato Papa, Il bambino e il Papa, Non abbiate paura: la vita di Giovanni Paolo II.

Lo stesso San Giovanni Paolo Magno, in virtù del talento comunicativo e artistico che lo aveva accompagnato fin da giovane, compose un'opera teatrale nel 1956, Il laboratorio orafo, a "meditazione sul sacramento del matrimonio talvolta espressa in forma di dramma".. Parla di amore e matrimonio attraverso la storia di tre coppie. È stato anche filmato.

Per saperne di più
In collaborazione con
Volete notizie indipendenti, veritiere e pertinenti?

Caro lettore, Omnes riferisce con rigore e profondità sull'attualità religiosa. Facciamo un lavoro di inchiesta che permette al lettore di acquisire criteri sugli eventi e le storie che accadono in ambito cattolico e nella Chiesa. Abbiamo firme stellari e corrispondenti a Roma che ci aiutano a far emergere l'informazione di fondo dal rumore mediatico, con distanza ideologica e indipendenza.

Abbiamo bisogno di voi per affrontare le nuove sfide di un panorama mediatico in evoluzione e di una realtà che richiede riflessione, abbiamo bisogno del vostro sostegno.

In collaborazione con
Per saperne di più su Omnes
Newsletter La Brújula Lasciateci la vostra e-mail e riceverete ogni settimana le ultime notizie curate con un punto di vista cattolico.