Vocazioni

12.000 giovani europei si sono recati in pellegrinaggio a Santiago di Compostela

Nelle ultime settimane si sono svolti in Europa due grandi raduni di giovani, un pellegrinaggio a Santiago de Compostela e il festival dei giovani di Medjugorje, che ha visto la partecipazione di decine di migliaia di persone.

Javier García-8 agosto 2022-Tempo di lettura: 2 minuti

Foto: un gruppo di giovani che arriva alla destinazione prevista. ©Conferenza Episcopale Spagnola

Dal 3 al 7 agosto, il Pellegrinaggio dei giovani europei. Sebbene fosse previsto per l'estate del 2021, la pandemia ha costretto a posticiparlo di un anno. Il pellegrinaggio è organizzato dalla Sottocommissione per i giovani e i bambini della Conferenza episcopale spagnola in collaborazione con l'arcidiocesi di Santiago.

Nel corso della settimana, migliaia di giovani hanno completato le fasi finali del progetto. Il cammino di SantiagoHanno anche intensificato la catechesi e la vita sacramentale. Centinaia di parrocchie, movimenti e istituzioni religiose sono venute a incontrare l'apostolo. Oltre alla Spagna, i gruppi più numerosi provenivano dal Portogallo e dall'Italia. Grazie alla collaborazione di 400 giovani volontari galiziani, è stato possibile occuparsi di una logistica molto più ampia del solito sul percorso giacobeo.

Riflettere sulla vocazione

PEJ22 aveva uno spazio chiamato "Il Portico delle Vocazioni", situato nel Seminario Maggiore di Compostela, accanto alla cattedrale. Il luogo offriva un itinerario di annuncio (kerygma), accompagnamento, ascolto, dialogo e orientamento professionale di base. In questo percorso, i giovani hanno partecipato a un'esperienza suddivisa in tre parti: ascolto, chiarimento e personalizzazione. Quest'ultima proposta prevedeva cinque aree vocazionali: famiglia, educazione, carità, apostolato e missione, consacrazione.

L'itinerario ha preso come riferimento il Portico della Gloria, che annuncia a tutti i pellegrini della PEJ22 una buona notizia: la bellezza della vita come vocazione. In questo capolavoro dell'arte medievale sono rappresentate varie forze nell'iniziazione alla fede e nel cammino cristiano. E come ogni proposta vocazionale, ognuno deve dare una risposta, una missione è dovuta.

Messa di chiusura

Il cardinale Marto, delegato speciale inviato dal Papa, ha presieduto l'Eucaristia di chiusura domenica mattina, 7, a Monte del Gozo. Cinquantacinque vescovi provenienti da Spagna, Portogallo e Italia hanno concelebrato, insieme a circa 400 sacerdoti.

Nella sua omelia, Marto ha sottolineato ai giovani che "Gesù propone un nuovo modo di relazionarsi gli uni con gli altri, basato sulla logica dell'amore e del servizio. È un'autentica rivoluzione di fronte ai criteri umani dell'egoismo e dell'ambizione di potere e di dominio: la rivoluzione della fraternità che parte dall'amore fraterno per abbracciare la cultura della cura reciproca, la cultura dell'incontro che costruisce ponti, abbatte muri di divisione e accorcia le distanze tra persone, culture e popoli. Il nostro incontro a Santiago ne è un bellissimo esempio.

Dopo la celebrazione eucaristica, l'arcivescovo di Santiago, Julián Barrio, ha parlato ai media degli eventi di questi giorni. Nelle sue parole, ha detto di aver "incontrato giovani che pregano (...), giovani che pensano, che cercano di discernere la realtà in cui si trovano; alla quale dobbiamo rispondere in ogni momento (...). Non so cosa possano fare, ma con il loro atteggiamento e il loro modo di vedere le cose, la nostra società può essere migliore".

In collaborazione con
Volete notizie indipendenti, veritiere e pertinenti?

Caro lettore, Omnes riferisce con rigore e profondità sull'attualità religiosa. Facciamo un lavoro di inchiesta che permette al lettore di acquisire criteri sugli eventi e le storie che accadono in ambito cattolico e nella Chiesa. Abbiamo firme stellari e corrispondenti a Roma che ci aiutano a far emergere l'informazione di fondo dal rumore mediatico, con distanza ideologica e indipendenza.

Abbiamo bisogno di voi per affrontare le nuove sfide di un panorama mediatico in evoluzione e di una realtà che richiede riflessione, abbiamo bisogno del vostro sostegno.

In collaborazione con
Per saperne di più su Omnes
Newsletter La Brújula Lasciateci la vostra e-mail e riceverete ogni settimana le ultime notizie curate con un punto di vista cattolico.